mercoledì 16 ottobre 2013

Fettine di lonza ai mirtilli rossi su pesto di castagne e il libro "A Capotavola"

Autunno è per noi sinonimo di castagne, perciò iniziamo con un pesto cremoso, utilizzato per condire delle semplici fettine di carne di maiale.
L'idea per questo piatto nasce dall'abbinamento, trovato in un vecchio ricettario di cucina, tra noci e mirtilli; vista la stagione e complici le prime castagne, noi abbiamo rivisitato l'abbinamento con questo ingrediente.
Castagne morbide quindi per condire, ma anche rossi mirtilli a realizzare un contrasto di colori e consistenze.
La cottura nella pentola a pressione Domina Vitamin Lagostina inoltre, ci ha permesso di mantenere morbida la carne, e di ottenere un cremoso fondo di cottura. 


Ingredienti per 4 persone:
454g fettine di lonza
mirtilli rossi essiccati
olio evo
preparato per soffritto
marsala
salsa di soia
sale
Per il pesto di castagne:
castagne
pecorino grattugiato
prezzemolo
aglio
olio evo
sale

Far soffriggere il preparato per soffritto nella pentola a pressione con l'olio, unire la carne, il dado e lasciar insaporire; bagnare con il marsala ed un ecodose di acqua, quindi cuocere per circa 20 minuti dal fischio.
Nel frattempo preparare il pesto: intagliare le castagne e lessarle in una pentola con acqua per circa 40 minuti. Sbucciarle e frullarle con il pecorino, il prezzemolo, l’aglio, l’olio ed il sale, fino ad ottenere un pesto cremoso (eventualmente aiutandosi con un po' d'acqua).
Unire alla carne il pesto, direttamente nella pentola a pressione, aggiungere i mirtilli e la salsa di soia, se necessario aggiustare di sale. Far rapprendere il fondo di cottura, quindi servire le fettine di lonza decorando con altri mirtilli.


"A Capotavola - storie di cuochi, gastronomi e buongustai" ... una piccola enciclopedia della storia della cucina, in cui si racconta la passione gastronomica all'interno della vita di personaggi più o meno celebri.


Dalla A del copista Al-Baghdadi alla Y dello scrittore Yuan Mey, passando per pittori, politici, giornalisti, re e regine del passato, Laura Grandi e Stefano Tettamanti riportano le storie curiose e perché no, anche qualche ricetta, di uomini e donne famosi, che dietro ai fornelli non abbiamo mai visto.
Se vole conoscere la nascita del Martini, l'origine del Dom Pérignon, della più nostrana pizza margherita o della famosa torta di mele di Nonna Papera, vi consigliamo di sfogliare queste pagine. Un libro composto di tanti brevi racconti, con aneddoti spesso sconosciuti, che catturano l'attenzione del lettore e lo portano voracemente fino all'ultima pagina.
Il libro è edito da Mondadori, prima edizione settembre 2013.

7 commenti:

Memole ha detto...

Ma che ricettina squisita!!!

Claudia ha detto...

La carne di maiale ben si sposa ai frutti rossi... Mi piace tantissimo anche quel pesto.. bacioni :-)

la cucina della Pallina ha detto...

gustose e particolari!

Tina/Dulcis in fundo ha detto...

da leccarsi i baffi,bravissime:)

Arianna Frasca ha detto...

Ma ci credi che ancora non ho preso le castagne quest'anno? Ottimo motivo per comprarle!

Maria Grazia ha detto...

Sfiziosissime!!! davvero brave!
Un abbraccio e buona serata!
MG

Luca and Sabrina ha detto...

Solo una parola: siete mitiche!!! Questo piatto per noi è da applausi, bravissime, siamo troppo curiosi, troppa è la voglia di provarlo!
Baciotti da Sabrina&Luca

Related Posts with Thumbnails