venerdì 23 gennaio 2015

Minestra di fave e spaghetti spezzati

I legumi dovrebbero esserci banditi per un po’ di tempo, ma questa minestra era troppo irresistibile per non provarla.
Chi non ha mai preparato le fave con la pancetta? Noi le abbiamo volute servire in versione più confort: un po’ di brodo vegetale, pomodoro, aromi ed il gioco è fatto!
Come ogni minestra che si rispetti, la pasta non può mancare, ma in versione integrale ed in un formato non poi così scontato per accompagnare dei legumi.
Un piatto molto ricco e denso, leggermente piccante e da gustare caldo caldo.


Ingredienti per 2 persone:
450g fave precotte
40g spaghetti integrali spezzati
1,2lt brodo vegetale
35g pancetta affumicata a cubetti
2 peperoncini
erba cipollina secca
1 cucch crusca di grano
2-3 cucch passata di pomodoro
cipolla bianca
1 dado vegetale
olio evo

Affettare la cipolla e soffriggerla in un tegame con olio, unire quindi la pancetta ed i peperoncini tagliati a pezzetti. Una volta insaporito il fondo di cottura, togliere la pancetta dalla pentola ed aggiungere le fave; coprire con il brodo e cuocere per circa 6 minuti.
Frullare la minestra poi unire la crusca, la pancetta tenuta da parte e la passata di pomodoro, mescolare bene ed insaporire con l’erba cipollina. Portare a bollore, aggiungendo il dado vegetale, quindi versare gli spaghetti spezzati e cuocere per circa 10 minuti.
Servire la minestra di fave nelle ciotoline, spolverando con formaggio stagionato a scaglie.

mercoledì 21 gennaio 2015

Muffin al cacao e castagne con granella di mandorle bianche

Cacao e frutta secca, gli ingredienti che più caratterizzano i dolci invernali.
Questi muffin, ammettiamo non troppo belli da vedere, sono invece stati un ottimo dolcino dopo pasto: soffici e non pesanti, grazie a quel pizzico di lievito che ha ammorbidito la farina di castagne e incrementato la già soffice preparazioneal cacao del MolinoRossetto.
Azzeccate le mandorle nell’impasto, per una piacevole nota croccantina purchè non eccessiva.


Ingredienti per 2 muffin:
45g preparato per torta al cacao MolinoRossetto
15g farina autolievitante
15g mandorle bianche
1 uovo
latte di soia

Tritare grossolanamente le mandorle.
Sbattere il tuorlo d’uovo, unire prima le mandorle e poi le farine, quindi amalgamare bene.
Montare a neve l’albume ed unirlo al composto; aggiungere latte qb per ottenere un impasto liscio ed omogeneo.
Versare il composto negli stampini in silicone e cuocere in forno, preriscaldato a 180° con funzione statico, per circa 25 minuti. Lasciar raffreddare alcuni istanti prima di sformare e servire.

domenica 18 gennaio 2015

Crostatine al farro e grano saraceno con crema di formaggio Zighera e dadolata di peperoni agrodolci

Queste crostatine che ci hanno letteralmente conquistato!
Una base integrale e saporita, resa dolce da una crema di formaggi molto gustosa e morbida. L'incontro di questi due elementi ha creato un gusto davvero unico e che, ammettiamo, ci ha letteralmente sorpreso.
I dolci peperoni, preparati in agrodolce la scorsa estate con le verdure del nostro orto casalingo, ed aggiunti solo a metà della preparazione, hanno dato la chicca finale.
Un'idea molto semplice, che però nasconde la sua originalità nella composizione e nel sapore finale.
Visti i colori, che richiamano il nostro beneamato Tricolore, ci è sembrata la giusta ricetta per partecipare al concorso promosso da Tre Spade "120 e lode in cucina".




Ingredienti per due crostatine:
Per la base
130g farina integrale di farro e grano saraceno
rosmarino
pepe bianco
1 cucch.no bicarbonato
latte di soia
olio evo
Per la crema
100ml panna light
35g formaggio Zighera Biologico
Per i peperoni
peperoni rossi, gialli, verdi
aceto di vino bianco
prezzemolo
olio evo
gomasio
zucchero di canna 


Setacciare la farina con il bicarbonato, insaporire con il rosmarino ed il pepe, aggiungere l’olio ed impastare bene, aiutarsi con un po’ di latte per ottenere un impasto omogeneo; lasciare riposare il panetto per circa 20-30 minuti.
Mondare i peperoni, tagliarli a tocchetti e soffriggerli in pentola con un po’ di olio; portare a cottura bagnando con acqua. Quando iniziano a cuocere, insaporire le verdure con l’aceto ed il prezzemolo, addolcire con alcuni cucchiaio di zucchero e regolare la sapidità con il gomasio.
Mescolare bene la panna con il formaggio Zighera sbriciolato e un cucchiaio dell’olio di cottura dei peperoni, fino ad ottenere una crema morbida (se necessario allungare con un po’ di latte di soia).
Foderare con l’impasto due stampi da crostatina, versare la crema di formaggi e cuocere in forno, preriscaldato a 200° con funzione statica, per circa 15-20 minuti, facendo attenzione che la crema di formaggi si solidifichi leggermente senza cuocersi troppo.
Togliere le crostatine dal forno, distribuire i peperoni nel mezzo della farcia (circa 2-3 cucchiai a crostatina) e rimettere in forno per altri 15-20 minuti.

Servire le crostatine ancora molto calde.

mercoledì 14 gennaio 2015

Ancora spaghetti...ma vegetali con pesto di cavolo verza e pinoli croccanti

Dalle moltissime proprietà e con pochissime calorie, i cavoli invernali sono ottimi non solo per contorni di verdure o calde minestre, ma anche utilizzati per preparare pesti a condimento dei primi piatti di questa stagione.
Abbiamo voluto improvvisare un pesto che non ha nulla da invidiare al comune pesto genovese: fresco basilico (piantine da serra, ma si possono ancora trovare), pinoli, aglio e buon olio evo; a questi ingredienti abbiamo unito il cavolo verza ed un formaggio stravecchio.
Una preparazione semplice ed equilibrata, che fa ancora più bene avendo noi utilizzato una pasta integrale, più ricca di fibre e meno di carboidrati, rispetto alla pasta di grano duro.
Insomma gli elementi per rientrare dalle feste ve li abbiamo dati…ora non vi resta che provare
 

 Ingredienti per 2 persone:
110g spaghetti integrali
½ cavolo verza piccolo
basilico fresco
1 spicchio d’aglio
formaggio Borgaiolo Stravecchio grattugiato
pinoli
olio evo
sale

Mondare il cavolo verza e lessarlo in pentola a pressione, coperto con acqua, per circa 5 minuti dal fischio della pentola. Scolarlo e strizzarlo bene, quindi metterlo nel frullatore assieme al basilico e l’olio. Azionare il frullatore e, una volta amalgamati questi ingredienti, aggiungere lo spicchio d’aglio sminuzzato, alcuni pinoli, un po’ di formaggio ed il sale. Frullare nuovamente fino ad ottenere una crema omogenea.
Cuocere la pasta in acqua bollente salata, trasferirla in una ciotola aiutandosi con una schiumarola, quindi condire con il pesto di verza. Se la pasta dovesse risultare troppo asciutta, allungare il pesto con un po’ di acqua di cottura del cavolo verza.
Servire gli spaghetti integrali guarnendo con alcuni pinoli, fatti dorare in forno a microonde per pochissimi minuti, ed il formaggio grattugiato.

sabato 10 gennaio 2015

Spaghetti integrali colorati alla curcuma con ragù di mare

Avete presente quei bei primi piatti conditi con un ottimo e ricco sugo di pesce, sempre morbidi e cremosi? Ecco, questo è ciò che abbiamo cercato di preparare.
Nulla di ricercato, ma il pesce più comune profumato con tante erbe aromatiche ed un pizzico di peperoncino; la panna, rigorosamente leggera, ci ha aiutato ad ottenere la cremosità ricercata.
Infine, perché ci piace giocare con i colori, anche i nostri spaghetti hanno una nota cromatica, grazie ad una spezia solare come la curcuma.


Ingredienti per 2 persone:
130g spaghetti integrali
450g misto mare (calamari, cozze, gamberetti, surimì)
100ml panna light
2 pomodorini piccadilly
1 acciuga in olio al peperoncino
2 peperoncini
2 spicchi aglio
bottarga di muggine
curcuma
prezzemolo
timo
salvia
rosmarino
olio evo
brandy
succo di limone
sale blu di Persia

Soffriggere l’aglio in una padella con l’olio, unire il misto mare ed insaporire con le erbe aromatiche e la bottarga. Bagnare il pesce con il brandy e lasciare sfumare.
Tagliare i pomodorini ed i peperoncini a pezzetti ed aggiungerli al pesce. Aromatizzare con il succo di limone, unire l’acciuga sminuzzata e salare.
Cuocere la pasta in acqua bollente salata, colorando con un po’ di curcuma. Una volta pronta, trasferirla con un colino nella padella con il condimento di pesce ed ammorbidire con la panna.
Servire gli spaghetti avendo cura di mantenere morbido il sugo di cottura.

mercoledì 7 gennaio 2015

Minestra di riso e broccolo con peperone rosso croccante

E se, reduci dalla calza della befana, ci preparassimo una minestra tutta vegetale?

L’incontro tra due stagioni, già sperimentato in altre preparazioni, si è rivelato vincente anche per questa minestra.
Alla base il broccolo siciliano e, solo per finire, peperone rosso abbrustolito sulla piastra, la cottura che secondo noi ne esalta maggiormente il gusto.
L’unione di queste verdure con consistenze diverse è stata valorizzata da un cereale semplice come il riso che, grazie alla presenza dell’amido, ha favorito la densità della nostra minestra.
Una chicca per noi: le acciughe al peperoncino per dare la nota piccante, che perfettamente si sposa con gli ingredienti di questa ricetta.



Ingredienti per 2 persone:

500g broccolo siciliano
300g peperone rosso
10g porro
30g riso vialone nano
2 acciughe in olio al peperoncino
1 dado vegetale
dragoncello

Mondare e lessare il broccolo nella pentola a pressione con il cestello per circa 5 minuti.
Mondare il peperone, tagliarlo a falde ed arrostirlo sulla piastra.
In un tegame travasare il broccolo con ¾ del peperone (tagliato a pezzetti) ed il porro affettato finemente, coprire con l’acqua di cottura del broccolo. Iniziare a cuocere per amalgamare le verdure, quindi frullare con il frullatore ad immersione.
Portare a bollore la minestra, versarvi il riso e cuocere per circa 20 minuti; insaporire con dado e dragoncello, per ultimo aggiungere le acciughe sminuzzate.
Servire la minestra di riso e broccolo distribuendo su ogni porzione il peperone rimasto, tagliato a cubetti.

sabato 3 gennaio 2015

Quiche Lorainne leggera alle erbe

Una quiche leggera e semplice che nel nostro caso si è ben prestata come antipasto per i trascorsi pranzi di festa.

La classica Quiche Lorainne rivisitata alla Spizzichi & Bocconi, quindi in leggerezza e freschezza. 
Per caratterizzarla siamo partite da un preparato per biscotti, una farina con già dentro una parte zuccherina a renderla più dolce.
Noi poi abbiamo aromatizzato sia la base sia la farcia con erbe aromatiche e, al posto della prevista panna acida, la nostra versione prevede una panna leggera e più delicata.
Una quiche ne troppo dolce ne troppo salata, dal gusto delicato ed erborinato, che si è prestata come ottimo entré senza appesantire.



Ingredienti per teglia 19cm diametro:

Per la base:
liquido di governo di una mozzarella
1 cucch olio evo
Per la farcia:
100ml panna leggera
90g pancetta dolce a cubetti 
1 uovo
liquido di governo di una mozzarella
prezzemolo
pepe bianco
sale rosso delle Hawaii

Setacciare le farine, unire l’olio e le erbe aromatiche di Provenza, quindi impastare aiutandosi con il liquido di governo della mozzarella. Lasciare riposare l’impasto per circa 20 minuti.
Nel frattempo sbattere l’uovo e mescolarlo con la panna e la pancetta, insaporire con prezzemolo, pepe e sale. Noi, per ottenere una crema più morbida, abbiamo unito il liquido di governo della mozzarella.
Stendere l’impasto in una tortiera coperta con carta da forno, versare la farcia e cuocere in forno, preriscaldato a 180° con funzione statica, per circa 1 ora.
Lasciar intiepidire la torta prima di servire.

martedì 30 dicembre 2014

Crema di zucca e patate con stelle filanti di porro

Nel mezzo di tutte queste feste ci sta anche una semplice vellutata per rigenerarsi.Gustose patate e zucca, preparate in modo veloce e leggero nella pentola a pressione, servite con il porro dorato con un filo d’olio.
Gli ingredienti ci sono tutti: verdure di stagione, un po’ di crusca e la cottura al vapore, per preparare una crema che è un ottimo intervallo tra le abbuffate, ma anche, per chi vuole osare, un primo piatto diverso per i cenoni dell’ultimo dell’anno.

VINO CONSIGLIATOPinot Grigio (vino dal colore giallo paglierino intenso, aroma fragrante all'olfatto, intenso e con sentori di fiori di campo, gusto al palato fine e fresco, con una buona persistenza aromatica)


Ingredienti per 2 persone:
292g patate gialle
270g zucca mantovana
40g porro
1 cucch.no crusca di grano
25g formaggio parmigiano
olio evo
noce moscata
1 cucch.no amido di mais
1 cucch sale maltese grosso alle erbe

Mondare la zucca, sbucciare le patate e tagliare entrambe le verdure a pezzi; lessarle nella pentola a pressione DominaVitamin con il cestello per circa 10 minuti dal fischio, con modalità pressione 1 (verdure).
In un tegame trasferire le verdure cotte, coprire con la loro acqua di cottura, aggiungere la crusca ed insaporire con noce moscata e sale grosso. Cuocere per una decina di minuti per amalgamare gli ingredienti.
Frullare poi le verdure con il frullatore ad immersione, unire l’amido e tenere sul fuoco per far addensare la crema. A fuoco spento aggiungere il formaggio parmigiano.
Affettare finemente il porro e dorarlo in microonde per circa 3 minuti con un filo d’olio.
Servire la crema di zucca e patate guarnendo con le striscioline di porro.
Related Posts with Thumbnails