domenica 23 ottobre 2011

Chicche di ricotta al nero di seppia

Abbiamo spesso letto di questi gnocchi, ma titubanti per la loro riuscita eravamo restie a provarli.
Dopo questa prima prova, ammettiamo di preferirli ai classici di patate: più semplici e veloci da realizzare, con meno spreco di farina oltre che di sicura riuscita!
Nel web si trovano diverse ricette, nell’indecisione ne abbiamo provate due diverse.
Il primo impasto, che prevede l’uovo, è risultato più compatto da lavorare e all’assaggio le chicche sono più “dure”.
Il secondo impasto invece, senza uovo ma con il latte per amalgamare, è stato più difficile da lavorare perchè più molle (ha infatti richiesto un po’ più di farina per essere impastato), le chicche in compenso sono più morbide e leggermente più veloci da cuocere.
Questi due composti, utilizzati nello stesso primo piatto, hanno creato un bel gioco di colori, che purtroppo, a motivo del condimento in nero, non si nota nella foto.
 
Ingredienti:
Impasto n. 1:
300g ricotta vaccina
185g farina 00 + per impastare
1 uovo
noce moscata
sale

Impasto n. 2:
200g ricotta vaccina
108g farina 00 + per impastare
latte
noce moscata
sale

Per il condimento:
330g seppia
1/3 cipolla bianca
2 spicchi aglio
succo di limone
vino bianco
olio evo
prezzemolo
sale

Impasto n. 1: setacciare la ricotta e mescolarla alla farina, aggiungere l’uovo ed insaporire con noce moscata e sale. Impastare fino ad ottenere un composto lavorabile con le mani, aggiungendo altra farina se necessario.
Formare dei cordoncini e tagliare le chicche.

Impasto n. 2: setacciare la ricotta e mescolarla alla farina, aggiungere il latte ed insaporire con noce moscata e sale. Impastare fino ad ottenere un composto lavorabile con le mani, aggiungendo altra farina se necessario.
Formare dei cordoncini e tagliare le chicche.

Affettare la cipolla e soffriggerla in un pentolino con aglio e olio. Unire la seppia tagliata a piccoli pezzetti, profumare con il limone e lasciar insaporire.
Portare a cottura con il vino bianco, aggiungendo prezzemolo e sale; a metà incorporare il nero di seppia, diluito in un po’ d’acqua.
Cuocere le chicche in acqua bollente salata, scolarle appena salgono a galla e condire con le seppie ed il nero.

24 commenti:

Barbara ha detto...

Anch'io non le ho mai preparate, in dubbio sulla loro riuscita! Con il vostro test ora vado a colpo sicuro, proverò la vostra seconda versione, grazie e buona domenica!

raffy ha detto...

che buoniiiiiiiiiii!!! posso passare per pranzo?!

arabafelice ha detto...

Bellissimo il contrasto di colore, si intuisce benissimo.
E sulla bonta' non ci son dubbi ;-)

Mary ha detto...

Non ci sono dubbi è un gran bel piatto!

Gio ha detto...

mi madre è passata anche lei a quelli di ricotta da qualche tempo e debbo dire che mi soddisfano :)
buono il condimento al nero di seppia!

Claudia ha detto...

Che buoni questi gnocchi! Devono essere davvero golosi! E poi il nero di seppia li rende così originali ed invitanti! Brave!!

Elisa ha detto...

Che piatto particolare, dev'essere buonissimo e visivamente è davvero bello!!! :)

Claudia ha detto...

Ho la ricetta salvata ma non li ho mai fatti!!!! ottimo il condimento con seppie e nero di seppia.. smack buona domenica :-)

dario ha detto...

ricetta intrigante!!!!
eh si...da voi non trovo mai ricette banali!!!
bravissime!!!!
kisses

carpe diem ha detto...

immagino sia stata una bella lavorata, ma in compenso queste chicche mi sembrano ottime!

Ely ha detto...

davvero nel piatto stanno benissimo e sarei curiosa di provarli entrambi, curioso anche il condimento! baci

sissi ha detto...

Vi seguo molto volentieri. Provate la zucca e strepitosa e aggiungete l'uva passa.

Saparunda's Kitchen ha detto...

Wow...mi stuzzica molto il secondo impasto. Ero proprio alla ricerca di "gnocchi diversi" soprattutto senza uova da fare a mia madre...
E la scelta del nero di seppia mi sembra veramente buonissima!!! Complimenti!

Cannella Impazzita ha detto...

che belle queste chicche!quasi quasi mi ci cimento! speriamo mi riescanoO.o

garlutti ha detto...

Che bella idea queste quicche è grande.
.. Ho cambiato URL a cui collegarsi è necessario mettere questo nel vostro blog http://saboresyolores-garlutti.blogspot.com/feeds/posts/default?alt=rss
Marimi baci

Tania ha detto...

Penso sia il caso di provare entrambi gli impasto così da gustare la differenza. Allora, siete state all'Eurochocolate? Vi abbraccio.

Anastasia ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Anastasia ha detto...

Questa mi è davvero nuova sapete? Gli gnocchi al nero di seppia non li avevo proprio mai sentiti! C'è sempre da imparare qui! Sentendo i vostri commenti personalmente preferirei il secondo impasto, ma nel dubbio... da provare entrambi! Vi lascio un sorriso e un un abbracccio, felice settimana!

Mau ha detto...

Che buoni gli gnocchi di ricotta! Voglio proprio provarli, però conditi diversamente, sono un po' rigida e il nero di seppia per me è uguale a spaghetti! *_*

Micaela ha detto...

partiolarissime le chicche al nero di seppia, chissà che buon profumo! un bacione.

La cucina di Molly ha detto...

Già penso anch'io che saranno gustosi e avranno un ottimo profumino! Ciao

Serena ha detto...

Anch'io ho quel nero di seppia, mi chiedevo appunto come usarlo! Buona idea!

stefy ha detto...

....IO ASSAGGIO...............

Dolci Ricette ha detto...

Ciao ti volevo invitare a partecipare al mio contest: Il dolce piu' peccaminoso!
qui maggiori info:
http://dolciricette.blogspot.com/2011/10/la-cucina-dei-7-peccati-il-dolce-piu.html

Ti aspetto!!

Related Posts with Thumbnails