venerdì 21 novembre 2014

Gnocchetti di ricotta e castagne conditi con radicchio di Chioggia e briciole di cotechino

I negozi si stanno preparando per le festività natalizie e noi ci adeguiamo iniziando a pensare a quali piatti preparare.
Protagonisti saranno sicuramente gli ingredienti immancabili delle feste, ma anche quelli tipici del  nostro territorio e soprattutto i prodotti stagionali: gli gnocchi beneaugurali, il cotechino di Natale, le castagne ed il radicchio.
In questa ricetta proponiamo semplici e delicati gnocchetti di ricotta, più leggeri dei classici di patate, aromatizzati con un po’ di farina di castagne e profumati alla cannella.
Per condire, nostrano radicchio (preferibilmente quello tondo di Chioggia (VE), perché meno amaro del fratello lungo di Treviso (PD)) e del gustoso cotechino.
Un piatto bilanciato nel gusto e ricco di sapore, proprio grazie alla semplicità degli ingredienti che lo compongono. Insomma un buon inizio per il pranzo di Natale.

VINO CONSIGLIATO: Merlot "Grave" del Friuli (vino dal colore rosso rubino con riflessi violacei; profumo intenso, gradevole ed equilibrato che ricorda quello del mirtillo e del lampone; sapore asciutto e ben strutturato)


Ingredienti per 2 persone:
Per gli gnocchetti:
40g farina di castagne
250g ricotta vaccina
cannella
sale
Per il condimento:
1 cespo radicchio di Chioggia (VE) – 350g circa
210g cotechino precotto
¼ cipolla bianca
7g burro aromatico alle erbe
1 cucch.no miele millefiori
1 cucc.no gomasio
semi di finocchio
salvia
cannella

Mondare e affettare il radicchio.
Affettare la cipolla e ciocerla in padella con il burro; unire il radicchio e iniziare a cuocere bagnando con acqua.
Cuocere il cotechino nel suo involucro, ponendolo in una pentola con acqua bollente per circa 20 minuti. Toglierlo dalla confezione, scolarlo dal liquido e tagliarlo a pezzetti, quindi unirlo nella padella con il radicchio.
Insaporire con salvia, cannella e gomasio; addolcire con il miele ed unire, per ultimi, i semi di finocchio.
Nel frattempo preparare gli gnocchetti: setacciare le farine, unire la ricotta ed insaporire con sale e cannella. Impastare a formare un composto leggermente umido ma lavorabile, tirare dei cordoncini e ricavare gli gnocchetti (lunghezza circa 1 cm).
Cuocere gli gnocchetti in acqua bollente salata, man mano che vengono a galla trasferirli nella padella con il radicchio (evitare di scolarli per mantenere la morbidezza dell’acqua di cottura).

Mescolare bene, aggiungere il parmigiano e servire.

10 commenti:

Federica ha detto...

geniale l'uso della farina di castagne per gli gnocchi di ricotta
il condimento amarognolo al radicchio ne è il complemento perfetto
un bacione, buon we

consuelo tognetti ha detto...

Idee sempre geniali sulla vostra tavola..complimenti x la creatività :-)
Buon we <3

Arianna Frasca ha detto...

Dai dai aspettiamo almeno dicembre per natale e godiamoci un po' questi frutti di autunno ^^

Renza ha detto...

Mai usata la farina di castagne per fare gli gnocchi!! Che belle idee che avete sempre ragazze!!
Ciao!

Claudia ha detto...

Buonissimi questi gnocchi con ricotta e farina di castagne.. ma soprattutto ottimo condimento.. sapete quanto io ami il radicchio.. baciotti e buon w.e. :-)

Raffi ha detto...

che dire se non... complimentiiiiiiiiiiii!!!

Eleonora Gambon ha detto...

Ammazza che bel piattone da giornata di festa, complimenti!

elenuccia ha detto...

Non ho mai usato la farina di castagne per fare gli gnocchi. Il dolce di questa farina si deve sposare molto bene con la'amore dei radicchi

Günther ha detto...

sempre molto interessanti le varianti di gnocchi con ricotta e o con castagne, in gamba

Lara Bianchini ha detto...

Ciao ragazze, così vicine e così lontane che non ci si vede mai... peccato! Questi gnocchetti sono strepitosi, non avevo mai pensato all'aggiunta della farina di castagne, deve dargli un tocco unico con quel pizzico di cannella, li assaggerei davvero volentieri

Related Posts with Thumbnails